Contropremio Carver: i finalisti dell’edizione 2014

1

ottobre 12, 2014 di Prospektiva: laboratorio letterario tra festival e premi, tra inviti alla lettura e sentieri narrativi.

contropremio-carver

Contropremio Carver: i finalisti dell’edizione 2014

Domenica 19 ottobre a Civitavecchia alle ore 17, presso la Sala “Cialdi” della Biblioteca Comunale, nell’ambito del festival letterario “Un mare di lettere”, verrà assegnata la dodicesima edizione del Contropremio Carver. Premio che si articola su una semplice regola: vengono premiati i libri migliori non i nomi degli autori o i loghi delle case editrici. Il Contropremio Carver non premia neppure nomi famosi e altisonanti (meglio se sono televisivi) per cercare di vivere di luce riflessa.
Qui si legge e si giudicano le storie, le poesie i saggi.
La giuria presieduta da Andrea Giannasi ha cercato tra i tanti libri giunti il “gesto utile della lettura”. Ovvero il segno da parte dell’autore o dell’autrice di scandagliare il quotidiano offrendo stimoli, idee, momenti. In un periodo storico complesso come l’attuale nel quale si “cerca” uno stato di crisi, si osserva negli scrittori invece vivacità e desiderio di continuare a crescere, studiando, sperimentando e componendo.

Ma veniamo ai libri che comporranno le cinquine dei finalisti.

Per la sezione narrativa la cinquina è composta da: Rosi Polimeni con “Le strade del mare (Memori), “I cavalli delle giostre” di Antonio Gentile (Anordest), Martino De Vita con “Una coscienza inesistente” (Kimerik), il Gruppo Nove con “Party per non tornare” (Homo Scrivens) e Emiliano Ereddia “Per me scomparso è il mondo” (Corrimano).

Per la saggistica in finale ci saranno Francesco Ciotti autore dell’immaginario dialogo con Leon Battista Alberti intorno alla famiglia dal titolo “Conversazione sulla famiglia” (Aracne); Francesco Felis con il saggio “E’ ora che qualcuno venga ad aiutarci” affronta la questione del ruolo – in chiave economica – della giustizia nella società (I libri di EMIL); Pietro Ratto offre al lettore de “Le pagine strappate” (Elmi’s World) attraverso lo studio “Delle vite de’ Pontefici” di Platina (Bartolomeo Sacchi) la storia della papessa Giovanna; “Scenari metereologici ambientali mediterranei” (Flaccovio) di Giuseppe Cugno spiega con chiarezza l’unicità del clima mediterraneo; infine completa la cinquina Carlo Testana con “Il piacere quotidiano del disegnare” (Aracne) invitando il lettore a fare un viaggio attraverso il tempo e lo spazio.

Per la poesia in finale: Anna Maria Liberatore “Afferra la vita” (Homo scrivens), Calogero Restivo “Poesie di volti e memorie” (Prova d’autore), Carla De Angelis “I giorni e le strade” (Fara), Emma Pretti “Un guaio che non è stato preso in esame” (Società editrice fiorentina), Anna Belozorovitch “Qualcosa mi attende” (LietoColle).

Nelle prossime ore altre novità si attendono dalla giuria che non ha scartato la possibilità di assegnare premi speciali durante l’evento (oltre ai tre vincitori delle tre sezioni).
Info e note sul sito: http://premiocarver.wordpress.com/

Annunci

One thought on “Contropremio Carver: i finalisti dell’edizione 2014

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: