Tutta la verità, non detta, su Juventus Roma (e l’utilità del calcio dinonesto e truffaldino)

Lascia un commento

ottobre 7, 2014 di Prospektiva: laboratorio letterario tra festival e premi, tra inviti alla lettura e sentieri narrativi.

sport
Che cosa è realmente successo domenica pomeriggio in Juventus Roma? Ve lo raccontiamo come solo noi di Prospektiva sappiamo fare.
E non perchè siamo più bravi di altri, semplicemente osserviamo dalle nostre montagne.
Ma cosa è il calcio inserito in questo sistema che dalla metà del 1800 chiamiamo sport?
E’ una religione con le liturgie e le litanie che necessita di risorse e che divide gli uomini in un parterre di “tifosi”. Un termine intorno al quale si agitano gli uomini, perchè l’etimologia del termine nasconde la vera essenza dello sport. Tifo, dal greco Typhos, vuol dire ardere, mandar fumo, ma anche agitare, eccitare, traportarsi con impeto.
In questo il segreto arcaico dello sport moderno nato proprio perchè bisognava riempire le ore del tempo libero, sorto con il lavoro industriale. Prima nei campi non esisteva, il tempo libero, con le fabbriche invece diventa un problema.
E allora sono gli Stati a regolarlo e incentivarlo perchè è sui campi del giuoco che l’uomo sfoga i propri ardimenti, che se non incanalati e controllati potrebbero andare in altre direzioni.
Lo sapeva bene il fascismo che alimentò i Dopolavoro, con il doppio scopo di controllare, ascoltare e far bruciare le energie del tempo libero.
Incanalare dunque nel tifo.
E, naturalmente, lo sport è anche e soprattutto strettamente legato al consumismo, perchè richiede uno sforzo eccessivo, spesso inutile, per raggiungere il successo, la fama, il denaro. E con questo alimentare nuovi sforzi per superare nuovi traguardi.
Intorno a questo fiumi incessanti e immensi di soldi spesi dalle industrie di mezzo mondo.
Qui i tifosi trovano il proprio eterno bambino che anela al reparto giocattoli del supermercato, eterni fanciulli alla ricerca della chimera della felicità. E sgorga il dramma dello sport contemporaneo che ha perso i campioni ormai non più esempi nella società e per la società, ma fini a se stessi, chiusi in teche di vetro.
Si rimpiange un passato mentre la frase ricorrente è che “non ci si diverte più”, e a causa di questo e per alimentare la fiamma e far spendere energie ben incanalate c’è stato bisogno di costruire un ambiente parallelo alla realtà quotidiana all’interno del quale mettere lo sport.
Dunque non più campioni della porta accanto, ma feticci intorno ai quali sprecare energie perchè poi alla fine lo scopo principe dello sport è sempre quello: spendere energie fisiche, morali, economiche, culturali.
E controllare.
Ecco cosa è successo in Juventus Roma quello che semplicemente tutti i tifosi si aspettavano. Che in cuor loro anelavano. L’ingiustizia vissuta o patita che divide e fa spendere parole, giornali, discussioni, energie, che svuota e sfibra. Ma che “incanala e controlla” il tempo libero.
Ingiustizia che come da copione si consuma (giustamente) da anni nel mondo del calcio, e che da perfetto copione crea due nemici che si fronteggiano; due rivali che dividono la platea, la tribuna.
E il fine supremo dello sport si rinnova: meglio bruciare energie qui che sul campo della politica.
Meglio litigare per Juventus Roma che sull’articolo 18 (ecco alla fine lo abbiamo detto, ci siamo arrivati).

P.S. Che poi se al calcio togli la polemica, rischi di ridurlo ad un divertente gioco su un campo d’erba tra 22 ragazzotti in mutandoni che alla fine possono anche parlare di politica, perchè al termine di una partita senza copioni, gli rimangono energie per poterlo fare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: