Festivaletteratura di Calabria: dopo 11 anni ancora “Ribelli per amore”

Lascia un commento

luglio 23, 2014 di Prospektiva: laboratorio letterario tra festival e premi, tra inviti alla lettura e sentieri narrativi.

festivaletteratura

Dall’1 al 3 agosto si svolgerà a Cropani (Catanzaro) l’11° edizione del Festivaletteratura di Calabria “Parole erranti”. Con presentazioni di libri, musica, disfida poetica, Bookcrossing legato al Contropremio Carver e degustazioni con Slow Food Garfagnana e Slow Food Catanzaro.

L’evento, organizzato da la Masnada e Prospektiva, inizierà il 1 agosto alle ore 22 presso la piazza del Duomo di Cropani. Sotto il rosone anteprima “Ribelli per amore” di Andrea Giannasi e subito dopo Gianni Vattimo intervistato da Nunzio Belcaro.
Vattimo è nato a Torino nel 1936. Laureato in filosofia nel 1959 a Torino, negli anni cinquanta ha lavorato ai programmi culturali della Rai. Ha conseguito la specializzazione a Heidelberg, con Karl Löwith e Hans Georg Gadamer, di cui ha introdotto il pensiero in Italia. Nel 1964 è diventato professore incaricato e nel 1969 ordinario di estetica all’Università di Torino, nella quale è stato preside, negli anni settanta, della facoltà di Lettere e Filosofia. Dal 1982 al 2008 è stato ordinario di filosofia teoretica presso la stessa università. In seguito è stato nominato professore emerito, titolo che non gli precluse, in futuro, lo svolgimento di eventuali attività didattiche presso la suddetta università. Legato a “il pensiero debole che è la chiave per la democratizzazione della società, la diminuzione della violenza e la diffusione del pluralismo e della tolleranza”.
Negli ultimi anni è entrato nel vivo della polemica tra il conflitto tra Israele e lo Stato palestinese.

Sabato 2 agosto alle 22, dopo l’anteprima di Raffaele Mercurio, vedrà animarsi la sfida “Poeti a duello” con Carlo Scaccia. L’evento fa giungere poeti da ogni parte del meridione d’Italia pronti a sfidarsi a colpi di versi, giudicati da una giuria popolare estratta a sorte tra il pubblico.

Al termine incontri tra sapori. Le condotte Slow Food Garfagnana e Slow Food Calabria fanno conoscere i prodotti tipici delle due terre che si fondono in una lunga degustazione a base di salumi, formaggi, miele e molto altro ancora.

Domenica 3 agosto, presso l’Arena a Cropani marina, alle ore 22 concerto di Peppe Voltarelli.
Il cantautore, nato a Cosenza nel 1969, nel 1991 fonda insieme a Franco Catalano e Salvatore De Siena “Il Parto delle Nuvole Pesanti”, band conosciuta per la sua musica folk-rock sperimentale. Al trio originario si uniscono nel 1992 Marco Rausa (voce, mimo e tromba), Davide Peri (sax), Giorgio Simbola (banjo e trombone), Giovanni Tufano (chitarra classica), Carlo Di Lorenzo (chitarra elettrica), Fabio Bonvicini (organetto e flauti) e Amerigo Sirianni (mandolino). La formazione si riduce a nove elementi per l’album Pristafora e, successivamente, a quattro, nel corso della lavorazione di 4 battute di povertà. Entrano nella band il bassista Mimmo Crudo e il batterista Mimmo Mellace, esperto di world music e già elemento dei Re Niliu. L’album 4 battute di povertà, prodotto dalla Lilium dei fratelli Onorato di Monza[1] e distribuito dalla Sony Epic, diviene apripista di un genere denominato “tarantella punk”.
Particolarmente importante nella produzione del gruppo è Sulle ali della mosca (2000), con la collaborazione di Teresa De Sio e Roy Paci. Il Parto ha anche occasione di collaborare con la compagnia teatrale Krypton di Firenze, con Claudio Lolli e con il regista Giuseppe Gagliardi.
Dal 1991 al 2005 Voltarelli registra nove album con la band. Nel 2005 lascia il gruppo per dedicarsi alla carriera da solista.

Presente anche quest’anno l’ormai rodato Bookcrossing: un’innovativa forma  promozionale durante la quale vengono liberati più di 250 libri gratuitamente forniti dal fondo del Contropremio Carver. Iniziativa che La Masnada e Prospektiva da anni tengono sulle spiagge cropanesi e all’interno del borgo storico dello stesso comune, nei giorni immediatamente precedenti il Festival; all’interno di ogni libro, oltre al messaggio che invita a leggerlo e rilasciarlo nuovamente, viene allegata la brochure del Festival: in modo da combinare al meglio la promozione dell’evento e l’incentivo alla lettura.

Di notevole rilievo il ruolo giocato dalla libreria Ubik di Catanzaro, ormai fucina letteraria in tutto il comprensorio, che potenzia visibilità e promozione dell’iniziativa attraverso uno stand permanente e i suoi preziosi consigli di lettura.

E durante il Festival – come già scritto – sarà offerta una degustazione dei prodotti Slow food Garfagnana e Valle del Serchio, ospiti della rassegna, che completano il lungo abbraccio nato al Salone Internazionale del Libro di Torino.

Festivaletteratura di Calabria: dopo 11 anni ancora “Ribelli per amore”.

prospektiva.it/festivaletterari.htm

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: